Feugiat nulla facilisis at vero eros et curt accumsan et iusto odio dignissim qui blandit praesent luptatum zzril.
+ (123) 1800-453-1546
info@example.com

Related Posts

+39 3914736535
Lun - Ven: 8:00 - 20:00
segreteria.dottfilippone@gmail.com
Title Image

Lesioni Meniscali

Home  /  Sport Medicine  /  Lesioni Meniscali

Lesioni Meniscali

Una Panoramica

Il menisco è una struttura speciale nel ginocchio che attraversa e ammortizza lo spazio tra le superfici articolari dell’osso della coscia (o del femore) e lo stinco (o tibia). Ci sono due menischi in ciascun ginocchio: uno all’interno (menisco mediale) e uno all’esterno (menisco laterale). Sono fatti di forte fibrocartilagine e hanno la forma della lettera “C.” Questi menischi sembrano ventose che sono accuratamente modellate sulla forma delle superfici articolari della coscia e delle ossa dello stinco.

La funzione del menisco

La forma e le dimensioni specifiche del menisco gli consentono di svolgere diverse funzioni. Quando ti alzi, il tuo peso viene sostenuto uniformemente attraverso le gambe e, di conseguenza, le ginocchia. Lo stress è ancora maggiore quando si cammina, si corre e si salta. Di conseguenza, il corpo ha bisogno di un cuscino per evitare che le ossa si macinino l’una contro l’altra e causino danni. Il menisco aiuta ad attenuare questo peso e trasmette il carico attraverso l’articolazione del ginocchio.

Inoltre, poiché il menisco è accuratamente modellato sulla forma delle superfici articolari della coscia e delle ossa dello stinco, aiuta a distribuire uniformemente il carico su tutto il ginocchio. Questa condivisione del carico aiuta anche a evitare lesioni al ginocchio ed è estremamente importante per la funzione e la salute del ginocchio. Una lesione al menisco può influire sulla sua capacità di funzionare normalmente.

 

Un’altra caratteristica importante del tessuto del menisco è la sua capacità di ottenere ossigeno dal suo apporto di sangue e guarire. Piccoli vasi sanguigni sono presenti solo nel terzo esterno del menisco (noto come “zona rossa”); i due terzi interni (noti anche come “zona bianca”) sono “avascolari” – senza un apporto di sangue. Pertanto, la maggior parte delle lesioni del menisco che colpiscono i due terzi interni, avascolari non guarirà, poiché è necessario ossigeno nell’area della lesione per una corretta guarigione.

Lesioni e sintomi del menisco

La lesione del menisco più comune si verifica quando un atleta gira rapidamente il corpo, ruotando sul ginocchio mentre il piede viene tenuto in posizione. Questo movimento provoca una torsione all’interno del ginocchio che può strappare il menisco. Ciò può verificarsi in eventi sportivi tra cui calcio, pallacanestro e calcio, ma può verificarsi in qualsiasi attività in cui si verifica questo movimento di torsione.

 

Se un menisco è strappato, il ginocchio diventa solitamente doloroso e gonfio dopo che si è verificata la lesione. Le scale in salita e in discesa possono diventare particolarmente dolorose e causare un aumento del gonfiore del ginocchio. Dopo una lesione meniscale si possono provare sensazioni anche di blocco. La gamba può avvertire una certa debolezza e causare un senso di cedimento, poiché il frammento strappato spostato e il gonfiore del ginocchio possono influenzare i muscoli della coscia che supportano la funzione del ginocchio.

Cos’è il Protocollo Fast Track?

Come viene trattata una lesione meniscale?

Ci sono molte opzioni disponibili per il trattamento di un menisco strappato. Queste opzioni vanno da farmaci anti-infiammatori e riabilitazione con un fisioterapista alla chirurgia. Il chirurgo ortopedico discuterà di queste opzioni e aiuterà a decidere l’opzione ideale in base all’anamnesi del paziente, all’esame fisico e al tipo di lesione osservata negli studi di imaging, inclusi radiografia normale e risonanza magnetica (MRI).

 

Un programma di fisioterapia si concentrerà innanzitutto sulla riduzione del dolore e sul mantenimento del movimento completo del ginocchio. Possono anche essere prescritti farmaci antinfiammatori non steroidei orali (come l’ibuprofene). Dopo che il dolore iniziale è diminuito e il movimento del ginocchio è stato ripristinato, il trattamento può passare al rafforzamento muscolare.

 

Se è necessario un intervento chirurgico per il trattamento dello strappo meniscale, questo verrà probabilmente eseguito artroscopicamente attraverso piccole incisioni, utilizzando una fotocamera a fibra ottica e piccoli strumenti specializzati. Questi strumenti consentono un’attenta rimozione delle sezioni strappate o la riparazione dello strappo meniscale con suture o “punte”.

 

Poiché il menisco ha un ruolo importante nella salute e nella funzione a lungo termine del ginocchio, il chirurgo cercherà sempre di mantenere o riparare qualsiasi parte del menisco che abbia il sangue e il potenziale per guarire. Alcune lesioni meniscali si verificano nella parte “avascolare” del menisco e non possono essere riparate. In questo caso, la parte strappata del menisco viene rimossa. Se lo strappo è grande e si verifica in una parte del menisco con un buon apporto di sangue, è possibile eseguire una riparazione.

 

Inoltre, l’età del paziente è importante per la guarigione, poiché i pazienti tra i 40 ei 50 anni avranno spesso una lacerazione degenerativa complessa con tessuti di scarsa qualità che non possono essere riparati.

Quali sono i tempi di recupero?

Il recupero post-operatorio dalla riparazione di una lesione meniscale è estremamente importante e cambierà in base al tipo di chirurgia meniscale richiesta.

 

Se viene riparata una lacerazione del menisco, può essere necessario un carico limitato con le stampelle per circa 4-6 settimane. D’altra parte, se viene rimossa la parte strappata del menisco, il carico protetto può essere richiesto solo per alcuni giorni.

 

La riabilitazione precoce si concentrerà sul raggiungimento del movimento completo del ginocchio e sulla riduzione del gonfiore dell’intervento chirurgico. Dopo aver raggiunto questo obiettivo, l’attenzione principale sarà sul ripristino della forza muscolare.

 

Il tempo che potrebbe essere necessario per ottenere un completo recupero dopo l’intervento dipenderà dalla lesione e dalla portata dell’intervento meniscale necessario per la riparazione. Il medico curante e il fisioterapista o il preparatore atletico guideranno attentamente la riabilitazione dopo l’intervento chirurgico. Un piano di riabilitazione ben diretto è importante per ottenere un risultato eccellente.

Prenota il tuo appuntamento direttamente online!